Salta al contenuto
Rss




Percorso 2 - Cascina Baraggiolo

La lingua fluvio-glaciale che costituisce il terrazzo della piana a sud di Novara digrada verso la bassa di Vespolate con vallette incise da corsi d'acqua, tra rilievi di debole entità.
Ci si avvia da Garbagna, ma solo dopo una visita alla romanica Santa Maria di Campagna, a nordest del paese. La posizione decentrata fa ritenere che la chiesa, esistente già nell'XI secolo, si trovasse all'incrocio delle strade per Vespolate e Trecate, nell'antico centro abitato, che poi fu trasferito a sud, dove il terreno era più favorevole alla costruzione di un castello. All'interno di questa fortificazione (che già nel XV secolo perse d'importanza e in seguito scomparve) fu fondata San Michele, attuale parrocchiale.
Santa Maria perciò rimase isolata nei campi, ma non fu abbandonata, come testimoniano le pitture quattrocentesche che decorano pareti e abside. La facciata è stata modificata da un intervento d'inizio Novecento (in origine era a capanna). Sulla via principale del paese, nella cortina di vecchi e nuovi edifici spicca una testimonianza d'architettura barocca: palazzo Caroelli, dimora nobiliare oggi in cattivo stato di conservazione.

Nei pressi di San Michele s'imbocca la strada Brusattina, poi strada comunale della cascina Marijna.
Al bivio segnato da una croce commemorativa si continua a sinistra sullo sterrato, tra alti argini di risaia, salendo sul piccolo altopiano che dopo poche centinaia di metri digrada nella valletta del Cavo Ri.
S'impongono sulla destra le arcate dell'acquedotto ottocentesco di Nibbiola (serviva a trasportare le acque prelevate dal canale Cavour; oggi non è più in uso), oltre le quali una macchia di vegetazione nasconde un laghetto e una zona umida, rifugio di uccelli acquatici.

Il percorso disegna un ampio giro verso sud, lambendo le costruzioni della Gambarera, cascina documentata già alla fine del XVII secolo, con una caratteristica colombaia. Si costeggia il poggio della cascina Caldare, nascosta da una cortina di verde, tenendo la valletta del cavo Ri alla destra. Sui rilievi circostanti, prima che le opere di spianamento consentissero l'impianto delle risaie, si estraeva argilla per farne mattoni.

Raggiunta la strada asfaltata (SP 6), in corrispondenza di un'edicola votiva, deviando a sinistra, in meno di un chilometro si arriva a Nibbiola, per uno sguardo al castello quattrocentesco, che volge la facciata scandita da tre torri merlate alla piazza e alla chiesa di Santa Caterina d'Alessandria.
Se invece si gira subito a destra, si percorrono morbidi saliscendi, tra pioppi e risaie, sfilando oltre la cascina Montarsello e il bivio per Vespolate.
Alla cascina Brignona la strada piega a nord, sulla costa che domina la valle dell'Agogna; dopo l'incrocio per Monticello due secche svolte a gomito portano al tratto che affianca il cavo Dassi, passa davanti alla cascina Paglina e si conclude, segnato da un salice (a sinistra percorso 1, San Maiolo), alla Cascinetta.
Giunti a questo edificio, che si nota anche da lontano per la colombaia ottagonale coperta in metallo e coppi, si lascia l'asfalto per la strada sterrata, verso la cascina Baraggiolo. Il complesso, ormai in rovina, guarda sull'altro versante alla valle dell'Arbogna e ricorda con il nome l'aspetto che anticamente mostrava il paesaggio della campagna, coperta di boschi e zone acquitrinose, guadagnati alle coltivazioni solo dopo lunghi lavori di dissodamento.

La strada conduce davanti alla cascina Marijna, chiusa da mura oltre le quali si riconoscono l'oratorio dei Santi Giacomo Minore Apostolo e Carlo e la casa padronale, entrambi di fondazione settecentesca e oggi purtroppo in precarie condizioni (il frontone dell'oratorio, con il campanile a vela, è crollato). Si scende sul versante del solco inciso dal cavo Ri, intravedendo a distanza la vegetazione di una zona umida e gli archi dell'acquedotto di Nibbiola. In breve, fra le risaie terrazzate, passando a fianco del nucleo ottocentesco della cascina Brusattina, dove la strada torna asfaltata, si raggiunge il bivio per Garbagna da cui s'era partiti.


Cartina

immagine ingrandita Percorso 2 - Cascina Baraggiolo (Cartografia: Legenda 2008) (apre in nuova finestra)


ATL della Provincia di Novara
Tratto da:
Percorrerepiano - Vie Verdi
Atl Provincia di Novara


Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di NIBBIOLA (NO) - Sito Ufficiale
Piazza Genestrone n.1 - 28070 NIBBIOLA (NO) - Italy
Tel. (+39)0321.84854 - Fax (+39)0321.884900
Codice Fiscale: 00417260031 - Partita IVA: 00417260031
EMail: nibbiola@comunedinibbiola.it
Posta Elettronica Certificata: nibbiola@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.nibbiola.no.it


|